La tua guida per fare trading sul FTSE MIB

Fai trading con CFD sul FTSE MIB, sugli altri indici principali, sul Forex, sulle azioni, sulle criptovalute e sulle commodities attraverso la premiata piattaforma di Capital.com, senza commissioni e regolata da FCA e CySEC. Leva fino a 1:200 (solo per professionisti), disponibile sul web e sulla piattaforma mobile. Tecnologia ad intelligenza artificiale. Negozia subito.
Vai alla pagina dei mercati

Condividi articolo

Perché l’indice FTSE MIB è importante per i trader?

L’Italy 40, detto anche FTSE MIB, è un indice che comprende le 40 società con la maggiore capitalizzazione di mercato presenti nella Borsa Italiana. Avviato nel 1997, l’Italy 40 è un indice di riferimento a livello nazionale e internazionale, nonché il migliore indicatore delle performance del mercato azionario italiano.

Prima di giugno 2009 l’indice era gestito da Standard & Poor’s e si chiamava S&P/MIB. Oggi l’Italy 40 è pubblicato e gestito dal London Stock Exchange Group, società madre della Borsa Italiana.

Poiché comprende circa l’80% della capitalizzazione di mercato interna, l’Italy 40 (FTSE MIB) include le aziende italiane ad alta liquidità. Alcune fra le più conosciute sono Ferrari, Fiat Chrysler Automobiles, Pirelli, Intesa Sanpaolo, Salvatore Ferragamo e Moncler.

I trader seguono l’indice Italy 40 perché può offrire esposizione ad un’importante volatilità del prezzo di mercato e significative fluttuazioni day-to-day. Serve anche come asset sottostante per un’ampia gamma di strumenti finanziari derivati. Il FTSE MIB è conosciuto per il suo volume e la sua volatilità e attrae numerosi trader giornalieri che cercano di guadagnare profitti da movimenti di prezzo a breve termine.

FTSE MIBFTSE MIB

Orari di trading dell’Italy 40

Le società Italy 40 sono tutte quotate alla Borsa Italiana, il maggiore mercato azionario italiano, aperto dal lunedì al venerdì. I principali orari di trading dell’Italy 40 sono fra le 9:00 e le 17:30 (GMT+01:00).

Con Capital.com si può negoziare sull’indice Italy 40 dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 16:40 e monitorare live i cambiamenti di prezzo dell’indice FTSE MIB usando il nostro grafico FTSE MIB.

Come viene calcolato il FTSE MIB?

Come altri conosciuti indici del mercato azionario, l’indice FTSE MIB traccia una serie di società individuali, e i cambiamenti di prezzo delle loro azioni hanno un impatto sull’indice per tutta la durata della giornata di trading.

L’indice Italy 40 è denominato in euro e calcolato in tempo reale durante gli orari di negoziazione della Borsa Italiana con fuso orario italiano.

Negozia Italy 40 - IT40 CFD

1m
5m
15m
30m
1H
4H
1D
1W

L’indice pesa i propri componenti in base alla loro capitalizzazione di mercato, modificata da un fattore flottante. Per questo motivo, i costituenti maggiori incidono per una percentuale più alta, mentre i più piccoli hanno un impatto minore.

Criteri di ammissione per l’Italy 40

I costituenti del FTSE MIB in genere vengono esaminati a marzo, giugno, settembre e dicembre dal FTSE Italia Index Series Technical Committee.

Tradizionalmente, l’indice è composto dalle 40 società che nei sei mesi precedenti hanno riscontrato i più alti volumi in Euro. I costituenti dell’indice sono classificati in conformità con l’Industry Classification Benchmark (ICB) e viene fissato un tetto del 15% per evitare un’eccessiva concentrazione.

Come negoziare Cfd sull’Italy 40

L’Italy 40 offre un modo di acquisire esposizione sul mercato azionario italiano senza dover tener conto della performance della singola azienda. L’indice italiano FTSE MIB solitamente offre ai trader un elevato grado di liquidità, lunghi orari di trading e spread contenuti.

Uno dei modi più semplici e comuni per negoziare sull’indice FTSE MIB è con i Cfd (contratti per differenza). Un contratto per differenza (Cfd) è un contratto fra un trader e un broker per provare a trarre profitto dalla differenza fra il prezzo di apertura e quello di chiusura di una negoziazione.

Utilizzare i Cfd per negoziare sull’Italy 40 permette di assumere una posizione lunga o corta senza avere a che fare con i mercati convenzionali. Negozi direttamente con il tuo broker di Cfd.

Non importa avere una visione positiva o negativa delle previsioni sull’Italy 40, è possibile trarre profitti dai movimenti di prezzo sia in crescita, sia in calo.

L’indice ha un buon volume e una buona volatilità, essendo costituito da un’ampia sezione di strumenti di trading liquidi, rendendo il FTSE MIB famoso fra i trader di tutto il mondo. 

Perché negoziare sull’Italy 40 con Capital.com? 

Tecnologia avanzata di I.A. (intelligenza artificiale): una newsfeed simile a quella di Facebook fornisce agli utenti contenuti unici e personalizzati a seconda delle preferenze. Se il trader prende una serie di decisioni basandosi su bias, l’innovativa SmartFeed mette a sua disposizione materiale selezionato per lui. La rete neurale analizza i comportamenti all’interno dell’App, suggerisce video, articoli e notizie per migliorare la propria strategia di investimento. 

Fare trading con un margine:con Capital.com puoi fare trading con un margine (20:1 per gli indici maggiori), e hai accesso all’indice FTSE MIB tramite Cfd.

Fare trading sulla differenza: facendo trading di Cfd sul FTSE MIB si negozia sulla crescita o sulla discesa del suo valore. Il trading di Cfd non è diverso da quello tradizionale per quanto riguarda le strategie associate. Un trader di Cfd può prendere una posizione ‘lunga’ o ‘corta’, stabilire limiti e stop loss e applicare scenari di trading allineati ai propri obiettivi. Quindi, che la tua visione sul FTSE MIB sia positiva o negativa, ti è possibile negoziare in entrambe le direzioni.

Analisi complessiva a supporto del trading: la piattaforma web permette ai trader di dare forma alle proprie analisi di mercato e previsioni con indicatori tecnici. Capital.com fornisce anche aggiornamenti live e diverse tipologie di grafici disponibili su desktop, iOS e Android.

Sicurezza: Capital.com dà particolare importanza alla sicurezza. Autorizzata da CySEC, agisce nel rispetto di tutte le normative e dà sempre la precedenza alla sicurezza dei dati dei propri clienti. La società consente il ritiro dei soldi 24/7 e conserva i fondi dei trader in conti bancari separati.

Andamento del FTSE MIB

Scopri qui sotto l'andamento del FTSE MIB:

FTSE MIBFTSE MIB

Storia dell’indice FTSE MIB

Mantenuto e regolato da FTSE Russel, l’indice Italy 40 è stato pubblicato per la prima volta il 31 dicembre 1997.

Storicamente, l’indice del mercato azionario FTSE 40 ha raggiunto un picco massimo di 50.108,56 nel marzo del 2000. Il record più basso, invece, è di 12.362,50 nel luglio 2012.

Lunedi 19 novembre 2018 l’Italy 40 è cresciuto di 227 punti (1,20%) arrivando a 19.105 da 18.878 nella precedente sessione di trading.

Per scoprire le recenti oscillazioni dell’indice Italy 40, controlla il nostro grafico dei prezzi live FTSE MIB.

FAQ

Anche se l’Italy 40 è l’indice quotato più frequentemente nel mercato azionario italiano, ci sono altri indici correlati. Fra questi:

  • FTSE Italia All Share
  • FTSE IT Mid Cap
  • FTSE IT Small Cap
  • FTSE MIB TR EUR

Nel 2016 il governo italiano ha avviato i Piani Individuali di Risparmio, chiamati anche PIR. Il piano si concentra sugli investimenti in società nazionali con piccola o media capitalizzazione.

Gli indici PIR del FTSE Italia, ideati per venire incontro alle necessità di asset allocation del piano PIR, sono stati resi effettivi a maggio 2017.

Open a trading account in less than 3 min

Open Now
Condividi articolo