La tua guida per fare trading su Netflix

Fai trading con CFD sulle azioni di Netflix, sugli altri titoli principali, sugli indici, sul Forex, sulle commodities e sulle criptovalute attraverso la premiata piattaforma di Capital.com, senza commissioni e regolata da FCA e CySEC. Leva fino a 1:200 (solo per professionisti), disponibile sul web e sulla piattaforma mobile. Tecnologia ad intelligenza artificiale. Negozia subito.
Vai alla pagina dei mercati

Condividi articolo

Chi è Netflix?

Netflix Inc. è un distributore americano di servizi media televisivi online, fondato nel 1997 e con sede in California. L'azienda opera attraverso tre segmenti: streaming nazionale (in America), streaming internazionale e DVD locali. I membri di questo servizio possono guardare serie originali, documentari, film e programmi televisivi direttamente sui loro computer, dispositivi mobili e schermi collegati a Internet. Al 31 dicembre 2016, Netflix aveva membri in streaming in oltre 190 paesi in tutto il mondo.

NetflixNetflix

Orari di negoziazione di Netflix

Netflix è scambiato sul NASDAQ tra le 09:30 e le 16:00 (EST)

Come negoziare Netflix con CFD?

Esistono due modi per fare trading nei mercati azionari. Con il primo, possono essere acquistate azioni delle società nei mercati in cui sono quotate. Ad esempio, è possibile investire nelle azioni di Netflix sul NASDAQ, detenendo una quota della società. Questo è considerato un investimento a lungo termine, in quanto l'investitore  di solito attende che il prezzo aumenti nel tempo.

Negozia Netflix - NFLX CFD

1m
5m
15m
30m
1H
4H
1D
1W

In alternativa, è possibile fare trading con i contratti per differenza (CFD) su un particolare titolo e speculare sulla differenza di prezzo dell’asset sottostante, senza possederlo direttamente. Un contratto per differenza (CFD) è un tipo di contratto che intercorre tra un trader e un broker, e mira a trarre profitto dalla differenza di prezzo fra la posizione di apertura e quella di chiusura di una negoziazione. È possibile detenere una posizione ‘long’ (ipotizzando che il prezzo aumenti) o una posizione ‘short’ (ipotizzando che il prezzo cali). Questo è considerato un investimento a breve termine, in quanto i CFD tendono ad essere utilizzati entro intervalli di tempo brevi.

La differenza fondamentale tra la negoziazione di una posizione ‘long’ con un CFD, e l'acquisto di un titolo, è la leva. I CFD fanno trading con il ‘margine’, il che significa che un trader può aprire posizioni più ampie con il proprio capitale.

Perché fare trading con CFD su Netflix usando Capital.com?

Tecnologia avanzata di I.A. (intelligenza artificiale): una newsfeed simile a quella di Facebook fornisce agli utenti contenuti unici e personalizzati a seconda delle preferenze. Se il trader prende una serie di decisioni basandosi su bias, l’innovativa SmartFeed mette a sua disposizione materiale selezionato per lui. La rete neurale analizza i comportamenti all’interno dell’App, suggerisce video, articoli e notizie per migliorare la propria strategia di investimento.

Fare trading con un margine: facendo trading con un margine (fino a 5:1), Capital.com ti offre l’accesso ai mercati tramite CFD.

Fare trading sulla differenza: facendo trading di CFD su Netflix, si negozia sulla crescita o sulla diminuzione del suo valore. Il trading di CFD non è diverso da quello tradizionale per quanto riguarda le strategie associate. Un trader di CFD può prendere una posizione ‘lunga’ o ‘corta’, stabilire limiti e contenere le perdite, creando scenari di trading allineati ai propri obiettivi.

Analisi complessiva a supporto del trading: la piattaforma web permette ai trader di dare forma alle proprie analisi di mercato e previsioni con indicatori tecnici. Capital.com fornisce anche aggiornamenti live e diverse tipologie di grafici disponibili su desktop, iOS e Android.

Sicurezza: Capital.com dà particolare importanza alla sicurezza. Autorizzata da CySEC e da FCA, agisce nel rispetto di tutte le normative e dà sempre la precedenza alla sicurezza dei dati dei propri clienti. La società consente il ritiro dei soldi 24/7 e conserva i fondi dei trader in conti bancari separati.

NetflixNetflix

Storia di Netflix

Netflix è stata fondata in California da Marc Randolph e Reed Hastings nel 1997. Nel luglio 1999, la società aveva raccolto $30 milioni in capitale di rischio, e a settembre ha lanciato la sua tipologia di abbonamento mensile di noleggio DVD. La storia di Netflix è relativamente breve rispetto ad altre aziende. Il 29 maggio 2002, a soli cinque anni dalla sua fondazione, Netflix ha dato inizio alla sua offerta pubblica iniziale (IPO), vendendo 5,5 milioni di azioni a $15 (o $1,07 per azione dopo l'aggiustamento per le scissioni) salendo a $ 82,5 milioni.

Nel gennaio 2007, Netflix ha annunciato che avrebbe lanciato il servizio di streaming video e un mese dopo ha consegnato il suo ennesimo DVD iniziando ad abbandonare il suo modello originale di core business per la spedizione di DVD, introducendo video on demand via Internet. Nel 2011, Netflix ha iniziato a espandere il servizio di streaming a livello internazionale ed entro la fine di quell'anno ha iniziato a offrire servizi in molte zone del Nord, Centro e Sud America.

Ha iniziato la sua espansione europea nel gennaio 2012, lanciando i suoi servizi nel Regno Unito e in Irlanda. Netflix ha lanciato House of Cards, il suo primo contenuto originale, nel febbraio 2013, incrementando notevolmente la quota di mercato di Netflix. Uno studio statunitense, alla fine del 2017, ha mostrato che il numero di abbonati domestici di Netflix è pari a quello di tutti gli abbonati via cavo, il 73% di tutte le famiglie statunitensi.

FAQ

Uno dei maggiori concorrenti di Netflix è Amazon, dal momento che il gigante del commercio elettronico possiede uno degli altri maggiori servizi di distribuzione video, Amazon Prime, che offre anche una serie di spettacoli esclusivi del servizio. Hulu Plus, un altro servizio di video-streaming americano di proprietà principalmente di 21st Century Fox (FOX) e Walt Disney Company (DIS) - che diventerà l'azionista di maggioranza una volta acquisito Fox - è un altro grande concorrente.

Netflix è un componente dell'indice NASDAQ 100, dell'indice S&P 100 e dell’S&P 500.

Come accade per qualsiasi altra società quotata, gli annunci trimestrali sugli utili e le performance finanziarie del mercato azionario - in generale - sono due fattori cruciali da osservare nel momento in cui si valutano operazioni sulle azioni Netflix. Un altro fattore determinante per il prezzo delle azioni di Netflix riguarda le nuove sottoscrizioni di utenti. Il numero degli abbonamenti è un indicatore chiave per gli operatori, perché di solito è un indicatore principale della crescita futura di Netflix. Le variazioni del numero degli abbonati hanno il potere di far aumentare il prezzo delle azioni della società - se vi è stato un aumento significativo - e naturalmente di farlo calare - se il numero degli abbonamenti è diminuito - come suggerito dallo storico dei prezzi delle azioni Netflix. Un altro indicatore chiave, specifico per Netflix, riguarda il piano di espansione geografica dell'azienda. I tassi di crescita degli abbonamenti in Paesi come l'India e la Corea del Sud, cui Netflix si rivolge, possono essere un indicatore chiave delle prestazioni dell'azienda. Altri fattori includono l’andamento di Netflix nel mercato ed eventuali dati significativi sugli utili.

Open a trading account in less than 3 min

Open Now
Condividi articolo