Scan to Download ios&Android APP


Previsioni sulle azioni di Aurora Cannabis: verso nuovi minimi?

10:24, 29 December 2021

Share this article

Have a confidential tip for our reporters?

Previsioni sulle azioni di Aurora Cannabis

Dopo aver raggiunto i 23,95 dollari canadesi l'11 febbraio 2021, Aurora Cannabis (ACB) ha perso oltre il 60% del suo valore. Dopo tali perdite ripide, qual è il futuro per il titolo?

Continua a leggere per le ultime notizie sulle azioni di Aurora Cannabis e le previsioni degli analisti.

Panoramica delle prestazioni delle azioni ACB

Grafico dei prezzi ACB di 5 anni - Giu

Il prezzo delle azioni ACB è in costante calo da marzo 2019. Mentre un ampio rally del mercato ha aiutato il titolo a salire a 26,80 dollari canadesi a maggio 2020, i guadagni sono stati di breve durata. Il 28 ottobre 2020 il prezzo delle azioni è sceso al minimo storico di 4,93 dollari canadesi, poiché la società ha annunciato una diluizione del prezzo delle azioni dell'ordine di 500 milioni di dollari in 25 mesi.

Il titolo è riuscito a mettere in scena un rimbalzo dal nadir, iniziando a salire a novembre 2020 sulla scia della vittoria delle elezioni presidenziali di Joe Biden e delle speranze di una legalizzazione favorevole della cannabis negli Stati Uniti, spingendo il prezzo delle azioni più in alto nel 2021.

Ha iniziato a gennaio 2021 a 10,78 dollari canadesi, oltre il 100% in più rispetto al suo minimo storico, e ha continuato a salire, raggiungendo 24,10 dollari canadesi il 10 febbraio. Ancora una volta, il picco è stato breve e il prezzo delle azioni ha ripreso la sua tendenza al ribasso a circa 8,55 dollari canadesi, dove ha chiuso la sua sessione di negoziazione più recente il 2 novembre.

Perché Aurora Cannabis ha avuto prestazioni inferiori?

La deludente performance del titolo potrebbe essere collegata all'incapacità della società di aumentare le entrate. L'ultima notizia che abbiamo sentito da Aurora Cannabis risale a settembre, quando ha pubblicato i risultati del quarto trimestre fiscale. La società ha registrato un calo del 20% delle entrate nette a 54,8 milioni di dollari canadesi, in calo rispetto ai 68,4 milioni di dollari canadesi dell'anno precedente. Per l'intero anno fiscale 2021, le entrate totali sono scese a 245 milioni di dollari canadesi, il 9% in meno rispetto all'anno precedente.

Nel frattempo, Aurora ha riportato una perdita netta di 135 milioni di dollari canadesi. Sebbene sia ancora una perdita, è stato un miglioramento significativo rispetto alla perdita di 1,9 miliardi di dollari canadesi registrata nello stesso trimestre dell'anno precedente.

L'azienda ha perso più di 3 miliardi di dollari canadesi nell'anno fiscale precedente, che ha portato ad un importante rimpasto e ad un piano di trasformazione aziendale. Parte di questo processo di trasformazione è stata la nomina del nuovo amministratore delegato Miguel Martin. Per l'anno più recente, sono state registrate perdite per l'intero anno di 695 milioni di dollari canadesi, poiché il nuovo CEO ha riorientato l'azienda sulla marijuana medica dopo aver lottato per competere con successo nel mercato ricreativo.

Il segmento della cannabis medica è stato un punto di forza per Aurora in quanto ha beneficiato dello status di ‘early mover’. Le entrate canadesi della cannabis medica sono state di 107 milioni di dollari canadesi. Nel frattempo, le entrate nette dei consumatori di cannabis sono crollate del 45% su base annua.

Inoltre, a causa dello spostamento verso il mercato medico, che comanda prezzi di vendita netti e margini medi più elevati, il margine lordo rettificato prima degli adeguamenti al fair value sui ricavi netti della cannabis è stato del 54% nel quarto trimestre del 2021. Questo è aumentato dal 49% rispetto allo stesso periodo un anno prima e dal 44% dal terzo trimestre del 2021.

A seguito di questi risultati, Martin ha dichiarato in un comunicato stampa: "Siamo molto soddisfatti dei nostri progressi strategici e finanziari nella crescita delle nostre entrate mediche ad alto margine, nella razionalizzazione delle spese, nel rafforzamento del nostro bilancio e nella riduzione del nostro consumo di cassa durante l'anno fiscale 2021.

"Date le sfide in corso nel mercato ricreativo per adulti canadese, la nostra ampia diversificazione tra i segmenti medico nazionale, medico internazionale e ricreativo per adulti ci fornisce forza, stabilità e opportunità di crescita in un settore in evoluzione per i cannabinoidi globali".

Aurora Cannabis dovrebbe riferire i guadagni del primo trimestre 2022 il 9 novembre. Gli investitori continueranno probabilmente ad essere interessati al piano di trasformazione aziendale, cercando in particolare segnali di continua crescita nel settore medico internazionale.

Grafico del prezzo delle azioni ACB: il quadro tecnico

Il prezzo delle azioni ACB ha formato una serie di massimi e minimi decrescenti negli ultimi nove mesi. Al momento in cui scriviamo (2 novembre), il titolo è stato scambiato al di sotto della sua linea di tendenza discendente di metà febbraio e al di sotto delle sue medie mobili semplici (SMA) a 50 e 200 giorni. L'indice di forza relativa (RSI) era neutrale a 50, fornendo pochi indizi.

Grafico del prezzo delle azioni ACB: il quadro tecnico

 La SMA di 50 giorni era in fase di test. Una rottura al di sopra di questo livello potrebbe aprire la porta a 9,45 dollari canadesi, la resistenza della linea di tendenza in calo. Ci vorrebbe una mossa sopra i 9,85 dollari canadesi per annullare la tendenza al ribasso a breve termine ed esporre la SMA a 200 giorni a 10,93 dollari canadesi.

Nel frattempo, i venditori potrebbero cercare una mossa al di sotto di 7,47 dollari canadesi per raggiungere 4,93 dollari canadesi, il minimo storico.

Dopo aver perso oltre il 60% dal suo massimo del 2021, il titolo è un acquisto, vendita o mantenimento? Diamo un'occhiata alle ultime proiezioni sui titoli ACB di alcuni analisti.

Previsioni titoli ACB: il piano di trasformazione aiuterà a sollevare le azioni della società?

Emily Flippen, analista senior del Motley Fool, era pessimista sulla prospettiva di Aurora Capital. In una nota a Capital.com, ha affermato: “Nel breve termine, il prezzo delle azioni di un'azienda può discostarsi in modo significativo dalla performance aziendale sottostante. Tuttavia, a lungo termine, separare i due diventa praticamente impossibile.

"Nel caso di Aurora Cannabis, la sua attività ha dovuto affrontare gravi ostacoli insieme a un'eccezionale cattiva gestione del capitale che ha causato enormi perdite per gli investitori a lungo termine. Aurora non solo sta sperimentando un calo delle entrate a causa del "giusto dimensionamento" delle sue operazioni, ma la direzione deve ancora svalutare decine di milioni di dollari di beni di cannabis e danneggiare i suoi beni immateriali, la maggior parte dei quali sono stati acquistati con l'azionista fornito capitale. La speranza di Aurora è che un'azienda più piccola ed efficiente sia in grado di generare abbastanza denaro per autofinanziarsi".

Flippen ha aggiunto: “Tuttavia, data la forte concorrenza che non solo è meglio capitalizzata ma fondamentalmente più efficiente e meno diluitiva con il suo capitale, è improbabile che l'attività di Aurora (e quindi il prezzo delle azioni) si trasformi in risultati migliori a lungo termine. "

Alexander Voigt, fondatore e CEO di daytradingz.com, attinge ai risultati imminenti come potenziale catalizzatore per la direzione futura. Nella sua analisi delle azioni ACB, ha osservato: "Nell'ultimo decennio, Aurora Cannabis ha avuto diversi anni con un flusso di cassa operativo negativo e ha mancato diverse volte le aspettative di guadagno. Il potenziale più grande risiede nell'ulteriore legalizzazione della cannabis in più paesi.

“L'imminente annuncio degli utili il 9 novembre 2021 (dopo la chiusura del mercato) fornirà una guida migliore sulla prospettiva dell'azienda. Gli investitori a lungo termine dovrebbero aspettare di vedere l'effettivo sviluppo della redditività prima di considerare l'acquisto di Aurora Cannabis".

Nel frattempo, Jeff Sampson, fondatore e CEO di Everscore, ha previsto l'espansione negli Stati Uniti in modo simile a quello dei colleghi dell'azienda, Tilray (TLRY) e Canopy (WEED). Egli ha detto:

"Come terza più grande azienda di cannabis in Canada, mi aspetto un piano di espansione per entrare negli Stati Uniti con mercati per uso ricreativo e per adulti simili a quelli di Tilray e Canopy".

Ha aggiunto che "il background di Altria dell'amministratore delegato Miguel Martin suggerisce che le tattiche di CPG saranno simili a quelle di Irwin Simon a Tilray: incentrate sul marchio e sulla costruzione di infrastrutture di distribuzione".

Al momento in cui scriviamo (2 novembre), secondo MarketBeat, nove analisti avevano emesso valutazioni su Aurora Cannabis negli ultimi 12 mesi. C'erano cinque rating "hold" e rating "four sell", con il rating di consenso che era un "hold". La previsione media del prezzo delle azioni ACB a un anno era di 6,81 dollari canadesi, con l'obiettivo massimo del prezzo delle azioni Aurora fissato a 8,50 dollari e il minimo a 6,00 dollari.

Nel frattempo, secondo il sito web di previsioni basate su algoritmi Wallet Investor, è stato suggerito che il titolo aumenterà fortemente nel prossimo anno. La sua previsione sull'Aurora Cannabis per la fine del 2021 era a 9,92 dollari canadesi, 2022 a 11,28 canadesi, 2023 a 12,63 dollari canadesi, 2024 a 14,22 dollari canadesi e 2025 a 15,62 dollari canadesi. Secondo le previsioni a 5 anni delle azioni ACB del sito Web, il prezzo delle azioni potrebbe raggiungere i 15,89 dollari canadesi entro novembre 2026.

Nota che quest’articolo non costituisce un consiglio finanziario o di investimento. Ricorda che gli analisti e i siti di previsione online possono e fanno sbagliare le loro previsioni. E, come sempre, tieni presente che le prestazioni passate non sono un indicatore dei rendimenti futuri.

Ti consigliamo di fare sempre le tue ricerche e di considerare le ultime tendenze e notizie di mercato, analisi tecniche e fondamentali e opinioni di esperti prima di prendere qualsiasi decisione di investimento. E non investire mai denaro che non puoi permetterti di perdere.

FAQ

Aurora Cannabis è un buon titolo da acquistare?

Secondo Market Beat, nessun analista che si occupa del titolo ha emesso un rating di acquisto, a partire dal 2 novembre 2021. Se il titolo ACB è un acquisto adatto per il tuo portafoglio di investimenti dipende dalla tua situazione finanziaria personale e dalla tua tolleranza al rischio. Dovresti ricercare il titolo per decidere se è adatto ai tuoi obiettivi di investimento. Ricorda che le prestazioni passate non sono un indicatore dei rendimenti futuri. E non dovresti mai investire denaro che non puoi permetterti di perdere.

Le azioni di Aurora Cannabis saliranno o diminuiranno?

Il 2 novembre 2021, secondo MarketBeat, la previsione del prezzo medio delle azioni ACB a un anno era di 6,81 dollari canadesi, con l'obiettivo di prezzo massimo fissato a 8,50 dollari e il minimo a 6,00 dollari. Nel frattempo, il sito web di previsioni basato su algoritmi Wallet Investor ha suggerito che il titolo potrebbe registrare guadagni nei prossimi anni, raggiungendo i 15,89 dollari canadesi nel novembre 2026.

Se credi che quelle previsioni azionarie siano una decisione che solo tu puoi prendere. È fondamentale svolgere le proprie ricerche.

Aurora Cannabis è un buon investimento a lungo termine?

Se le azioni ACB sono un investimento a lungo termine adatto per il tuo portafoglio dipende dalla tua situazione finanziaria personale e dalla tua propensione al rischio. Dovresti ricercare il titolo per decidere se è adatto ai tuoi obiettivi di investimento. Ricorda che le prestazioni passate non sono un indicatore dei rendimenti futuri e non dovresti mai investire denaro che non puoi permetterti di perdere.

La differenza tra attività di negoziazione e contratti per differenza (CFD)

La differenza principale tra il trading di CFD e il trading di asset, come azioni e materie prime è che non possiedi l'asset sottostante quando fai trading utilizzando un CFD.

Puoi comunque trarre vantaggio se il mercato si muove a tuo favore o subire una perdita se si muove contro di te. Tuttavia, con il trading tradizionale si stipula un contratto per scambiare la proprietà legale delle singole azioni o delle materie prime con denaro, e lo si possiede fino a quando non lo si vende di nuovo.

I CFD sono prodotti con leva finanziaria, il che significa che dovrai solo depositare una percentuale dell'intero valore del commercio CFD per aprire una posizione. Ma con il trading tradizionale, acquisti le attività per l'intero importo. Nel Regno Unito, non esiste un'imposta di bollo sul trading di CFD, ma c'è quando si acquistano azioni, ad esempio.

I CFD attirano i costi overnight per mantenere le negoziazioni (a meno che non si utilizzi la leva 1:1), il che li rende più adatti alle opportunità di trading a breve termine. Le azioni e le materie prime vengono normalmente acquistate e mantenute più a lungo. Potrebbe anche essere necessario pagare la commissione o le commissioni di un broker quando si acquistano e si vendono beni direttamente e si ha bisogno di un posto dove conservarli in modo sicuro.

Per saperne di più: Previsione prezzo rame: riuscirà a superare il massimo storico?

Capital Com is an execution-only service provider. The material provided on this website is for information purposes only and should not be understood as an investment advice. Any opinion that may be provided on this page does not constitute a recommendation by Capital Com or its agents. We do not make any representations or warranty on the accuracy or completeness of the information that is provided on this page. If you rely on the information on this page then you do so entirely on your own risk.

Sei ancora alla ricerca di un broker di cui ti puoi fidare?


Unisciti agli oltre 400.000+ trader in tutto il mondo che hanno scelto di fare trading con Capital.com

1. Crea e verifica il tuo account

2. Effettua un deposito

3. Trova il tuo scambio