La tua guida per fare trading sul NASDAQ 100

Fai trading con CFD sul NASDAQ 100, sugli altri indici principali, sul Forex, sulle azioni, sulle criptovalute e sulle commodities attraverso la premiata piattaforma di Capital.com, senza commissioni e regolata da FCA e CySEC. Leva fino a 1:200 (solo per professionisti), disponibile sul web e sulla piattaforma mobile. Tecnologia ad intelligenza artificiale. Negozia subito.
Vai alla pagina dei mercati

Condividi articolo

Perché l’indice NASDAQ 100 è importante per i trader?

Il NASDAQ 100 è un indice che comprende le 100 maggiori e più attivamente negoziate società fra quelle quotate al NASDAQ. Questo indice è un punto di riferimento negli Stati Uniti per quanto riguarda i titoli tecnologici, ma include anche società attive nei settori retail, industriali, biotecnologici e sanitari.

I trader seguono l’indice NASDAQ 100 perché offre esposizione all’azione sostanziale del prezzo di mercato e alla fluttuazione giorno per giorno. Il NASDAQ oggi è conosciuto per il suo volume e la sua volatilità, che vengono paragonati a quelli degli altri indici più importanti. Inoltre il NASDAQ è tutelato dalla protezione dei severi regolamenti degli Stati Uniti, dalle norme di supervisione e da quelle sugli scambi federali.

NASDAQ 100NASDAQ 100

Orari di trading del NASDAQ 100

La principale fascia oraria in cui è possibile fare trading sul NASDAQ 100 è fra le 9:30 e le 16:00 (EST), anche se l’indice viene calcolato anche nelle ore pre-market (4:00 – 9:30 EST) e post-market (16:00 – 20:00 EST).

Con Capital.com è possibile negoziare sull’indice NASDAQ live 24 ore al giorno e monitorare i cambiamenti di prezzo usando il nostro grafico NASDAQ 100.  

Come fare trading con Cfd sul NASDAQ 100

Il NASDAQ 100 solitamente fornisce ai trader un alto grado di liquidità, lunghi periodi di negoziazione e spread contenuti. Alcune fra le più importanti società nell’ambito della tecnologia a livello globale sono presenti sul NASDAQ 100.

È possibile negoziare sul NASDAQ 100 live usando i Cfd (contratti per differenza). Utilizzare i Cfd per fare trading sul NASDAQ 100 permette di assumere posizioni lunghe o corte senza dover gestire scambi convenzionali.

Negozia US Tech 100 - US100 CFD

1m
5m
15m
30m
1H
4H
1D
1W

Il NASDAQ 100 rappresenta un modo per entrare in contatto con il settore della tecnologia statunitense senza dover analizzare le performance delle singole aziende. Questo indice è ricco di volume e volatilità e comprende una sezione trasversale di strumenti di trading liquidi che rendono il NASDAQ 100 famoso fra i trader di Cfd di tutto il mondo.

Come si calcola il NASDAQ 100?

Come altri indici del mercato azionario globale, il NASDAQ 100 traccia una serie di singole società e le variazioni di prezzo di quelle azioni influenzano l’indice nell’ intera giornata.

Il valore dell’indice NASDAQ 100 equivale al valore complessivo dei pesi delle azioni di ogni titolo, moltiplicato per l’ultimo prezzo di vendita di ogni titolo, diviso poi per il divisore dell’indice.

Per poter essere presente sull’indice NASDAQ 100, una società deve necessariamente essere quotata sul NASDAQ, sui livelli Global Select o Global Market. Le società quotate sul NASDAQ devono anche:

  • Avere un volume di scambi medio giornaliero di 200.000 azioni

  • Essere quotate con offerta pubblica da almeno tre mesi

  • Non avere procedure fallimentari in corso

  • Fornire report trimestrali e annuali

L’indice NASDAQ 100 si definisce capitalisation-weighted, ovvero a ‘capitalizzazione ponderata’. Si tratta cioè di un indice in cui le società con maggiore capitalizzazione di mercato hanno maggiore influenza sul prezzo delle azioni NASDAQ 100.

Le società del NASDAQ 100 vengono esaminate ogni trimestre e ne vengono eliminate o aggiunte di nuove in base alla loro capitalizzazione di mercato. Nessuna società può superare il peso del 24%.

Il NASDAQ 100 non deve essere confuso con il NASDAQ Composite, il quale include circa 3000 titoli che vengono negoziati sul NASDAQ. Il NASDAQ 100 rappresenta il 67% della capitalizzazione di mercato complessiva del maggiore e più generico NASDAQ Composite.

Perché negoziare sul NASDAQ 100 con Capital.com?

Tecnologia avanzata di I.A. (intelligenza artificiale): una newsfeed simile a quella di Facebook fornisce agli utenti contenuti unici e personalizzati a seconda delle preferenze. Se il trader prende una serie di decisioni basandosi su bias, l’innovativa SmartFeed mette a sua disposizione materiale selezionato per lui. La rete neurale analizza i comportamenti all’interno dell’App, suggerisce video, articoli e notizie per migliorare la propria strategia di investimento.

Fare trading con un margine: con Capital.com puoi fare trading con un margine (20:1 per gli indici maggiori), e hai accesso all’indice NASDAQ tramite Cfd.

Fare trading sulla differenza:facendo trading di Cfd sul NASDAQ si negozia sulla crescita o sulla discesa del suo valore. Il trading di Cfd non è diverso da quello tradizionale per quanto riguarda le strategie associate. Un trader di Cfd può prendere una posizione ‘lunga’ o ‘corta’, stabilire limiti e stop loss e applicare scenari di trading allineati ai propri obiettivi. Quindi, che la tua visione sul NASDAQ sia positiva o negativa, ti è possibile negoziare in entrambe le direzioni.

Analisi complessiva a supporto del trading:la piattaforma web permette ai trader di dare forma alle proprie analisi di mercato e previsioni con indicatori tecnici. Capital.com fornisce anche aggiornamenti live e diverse tipologie di grafici disponibili su desktop, iOS e Android.

Sicurezza:Capital.com dà particolare importanza alla sicurezza. Autorizzata da CySEC e FCA, agisce nel rispetto di tutte le normative e dà sempre la precedenza alla sicurezza dei dati dei propri clienti. La società consente il ritiro dei soldi 24/7 e conserva i fondi dei trader in conti bancari separati.

Storia del NASDAQ 100

L’indice NASDAQ 100 è stato lanciato il 31 gennaio 1985 con un valore iniziale di 250. Tuttavia, dato che il prezzo raggiunse circa 800 il 31 dicembre 1993, il prezzo venne riportato a 125 il giorno seguente.

Al momento del lancio, il NASDAQ 100 ha cercato di promuovere se stesso all’ombra della Borsa di New York (NYSE) creando i due indici distinti che conosciamo oggi: il NASDAQ 100, che comprende società dei settori industriale, tecnologico, retail, telecomunicazioni, sanità, trasporti, media, biotecnologia e scienza; e il NASDAQ Financial 100, che comprende banche, compagnie assicurative e società di credit brokerage.

Creando questi due indici, il NASDAQ mirava a trarre a sé le negoziazioni di opzioni e futures, e sperava che i fondi comuni li prendessero come misure di riferimento.

Il NASDAQ 100 detiene un record di chiusura in positivo di 7660,18 raggiunto il 29 agosto 2018, oltre a un picco giornaliero di 7700,56 raggiunto il 1° ottobre 2018. Durante la crisi finanziaria del 2018 raggiunse però un minimo intraday durato 6 anni (dal 20 novembre 2008) di 1018 punti.

Andamento del NASDAQ 100

Scopri qui sotto l'andamento del NASDAQ 100:

NASDAQ 100NASDAQ 100

FAQ 

Il NASDAQ Composite è un indice di più di 3300 equity quotate sul mercato NASDAQ. A differenza del NASDAQ 100, il NASDAQ Composite comprende azioni, REIT (Real Estate Investment Trusts) e ‘azioni correlate’ (tracking-stocks). Il NASDAQ Composite include anche tutti i titoli quotati sul NASDAQ che non siano derivati, azioni preferenziali o fondi indicizzati quotati.

Il ‘PowerShares QQQ Trust’ è un fondo indicizzato quotato che traccia l’indice NASDAQ 100. Comprende tutti i titoli presenti nell’indice.  È un ETF (Exchange-traded fund) che traccia l’indice NASDAQ 100. Viene riequilibrato trimestralmente e ricostituito annualmente.

Open a trading account in less than 3 min

Open Now
Condividi articolo