I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di rapida perdita di denaro a causa della leva finanziaria. Il 78.1% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre un rischio elevato di perdere denaro.
US Italiano

Avidità e paura: i due nemici del trader

Da Bruno Moltrasio

07:00, 3 April 2023

Avidità e paura: i due nemici del trader
Avidità e paura: i due nemici del trader Foto: ImageFlow / Shutterstock

Il trading può rappresentare una opportunità di lavoro dal momento che per iniziare non è richiesto l’impiego di enormi capitali come in altre attività di impresa che per essere avviate richiedono notevoli investimenti iniziali.

Il rovescio della medaglia è che a differenza di altre attività di impresa, nel trading, oltre al generale rischio di investimento, occorre fronteggiare una serie di pericoli in più che provengono direttamente dalle proprie emozioni.

Persona che inizia a fare trading si trova ben presto a fare i conti con emozioni come paura e avidità che possono condizionare l’operatività al punto da diventare una trappola insormontabile se non vengono gestite adeguatamente.

Dunque se è pur vero che per avere successo nel trading , che tradotto vuol dire guadagnare, occorre una buona tecnica che porti le probabilità di successo dalla tua parte, è altrettanto vero che per migliorare le performance occorre saper gestire le proprie emozioni.

In questo articolo mi concentrerò in particolare su paura e avidità che, se vogliamo, sono due lati della stessa medaglia e proverò a darti alcuni consigli per affrontare e gestire efficacemente queste emozioni.

Parlo di gestione delle emozioni per un motivo molto semplice; le emozioni non possono in alcun modo essere eliminate dunque l’unico modo per far si che non abbiano alcuna influenza sulle tue decisioni di trading è fare in modo di imparare a “sentirle” e a dominarle per diminuire al massimo se non per eliminare in toto la loro influenza sulle tue decisioni operative.

L'avidità e la paura sono forse due delle emozioni più impattanti sulle decisioni di trading.

Ma cosa si intende per avidità?

Secondo Morgan Housel (La Psicologia dei Soldi ed. Hoepli) saperci fare con i soldi non dipende soltanto dalle informazioni a nostra disposizione ma anche e soprattutto da come utilizziamo queste informazioni e dunque dal nostro comportamento.

Si ha avidità quando il desiderio di accumulare denaro e realizzare profitti prevale sul pensiero razionale.

Questa condizione mentale può portare a correre rischi eccessivi o inutili, a prendere decisioni avventate e ad aprire o mantenere aperte posizioni aumentando il rischio con l’obiettivo di ottenere un profitto maggiore e "arricchirsi rapidamente".

Il trader che non riesce a dominare l’avidità tende a non rispettare il proprio piano di trading, ignorando le regole basi di money e risk management che sorreggono ogni buona operazione.

Uno degli errori tipici indotto dalla avidità è il desiderio di acquistare rapidamente quando si vede un titolo, uno strumento finanziario il cui valore sta aumentando rapidamente. Si tende in questo caso a buttarsi nella mischia acquistando non importa a quale prezzo e senza alcun piano di trading. L’avidità, in questo caso, è rappresentata dalla paura di perdere una ghiotta occasione di profitto.

La paura, d'altra parte, è un altro aspetto emozionale che ricorre sovente nel trading e si traduce principalmente nella paura di perdere.

Quando parliamo di perdere non ci riferiamo solo al denaro. Nel trading si hanno a disposizione almeno due tipi di capitale: quello monetario, ovvero il denaro che decidi di dedicare al trading, e quello psicologico, altrettanto prezioso quanto il denaro.

Perdere soldi può essere dannoso fino ad un certo punto: se le perdite sono insignificanti o perché disponi di grandi capitali o perché sono davvero ridotte, non subisci un grande danno e puoi continuare tranquillamente ad operare. Il capitale perso nella peggiore delle ipotesi può essere ricostituito.

XRP/USD

0.48 Price
-14.160% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0753%
Commissione overnight su posizione corta 0.0069%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 0.01168

ETH/USD

2,975.94 Price
-8.410% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0616%
Commissione overnight su posizione corta 0.0137%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 6.00

BTC/USD

63,528.15 Price
-5.930% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0616%
Commissione overnight su posizione corta 0.0137%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 106.00

US100

18,006.40 Price
-1.660% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0262%
Commissione overnight su posizione corta 0.0040%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 7.0

Ma la perdita del capitale psicologico, ovvero la perdita di fiducia nel proprio sistema di trading o peggio nelle proprie capacità attitudinali è un danno difficilmente recuperabile e spesso porta le persone ad abbandonare il trading.

Accanto alla paura di perdere vera e propria, esiste anche la paura di guadagnare ed anche se può sembrare un controsenso ti garantisco che questa possibilità esiste concretamente.

In realtà la paura di guadagnare, seppure indirettamente, è ancora una volta collegata alla paura di perdere, in questo caso di perdere quel che potenzialmente stai guadagnando. Hai aperto una operazione che si è portata in territorio positivo, stai guadagnando ma temi che il mercato possa invertire la rotta e chiudi anzitempo la posizione senza attendere che il prezzo raggiunga il livello di target che ti eri prefissato. Questo modo di procedere è deleterio perché porta a non rispettare il profilo di rischio /rendimento impostato per la propria operatività, col risultato che le operazioni chiuse in profitto hanno delle performances ridicole e non reggono il confronto con le posizioni che inevitabilmente avrai chiuso in perdita. Inutile dire che alla fine, tirate le somme, il bilancio del tuo trading sarà negativo.

La paura dunque può essere altrettanto dannosa quanto l’avidità e può portare ad un blocco operativo (non apri una posizione perché hai paura di perdere) oppure esci troppo presto da una posizione in guadagno (hai paura di vedere sfumare i guadagni fin qui potenzialmente realizzati) oppure ancora esci troppo presto da una posizione in perdita per paura di vederla aumentare.

In quest’ultimo caso la paura si traduce nella chiusura anticipata di una posizione senza attendere il livello di stop loss iniziale (mancata accettazione della perdita preventivata). Con il risultato che – se fossi stato ligio al tuo piano di trading – l’operazione chiusa in perdita sarebbe risultata in profittevole.

La paura può anche spingere il trader ad un eccesso di cautela e a non assumere rischi sufficienti per generare profitti. E’ il classico caso di quei trader che aprono posizioni inserendo stop loss troppo vicini al prezzo (stop troppo ridotti) e vengono inesorabilmente spazzati via dal mercato prima di vederlo partire nella direzione che avevano correttamente individuato.

Come avrai capito avidità e paura sono due pessimi compagni per il trader, in grado di condizionare negativamente le performances della migliore delle strategie e per questo è importante imparare a dominare le emozioni o, meglio, renderle inoffensive.

Detto che è impossibile eliminare le emozioni e tra queste rientrano a pieno titolo le due che stiamo trattando, puoi però fare in modo di controllarle, di gestirle per far si che non abbiano alcun impatto di rilievo sul tuo trading e sui tuoi risultati.

Come fare?

In realtà non si tratta di una impresa impossibile, anzi è davvero molto semplice aver ragione di queste emozioni: è sufficiente che tu predisponga un piano di trading che consiste nello schematizzare regole precise di entrata sul mercato e parametri specifici per la gestione della posizione. Va detto però che poi occorre essere molto disciplinati per applicare meticolosamente le regole che hai stabilito per evitare di vanificare gli effetti benefici a livello di performances.

Un piano di trading, brevemente, è l’insieme delle regole in base alle quali apri la posizione (la tua strategia) cui si aggiungono quelle di money e risk management, ovvero il dimensionamento della posizione (con quanti contratti apri l’operazione) e che rischio assumi (dove posizioni lo stop loss).

Predisporre prima e seguire poi con disciplina il proprio piano di trading consente di eliminare alla base che emozioni come avidità e paura condizionino la tua operatività.

Avere delle regole precise per aprire l’operazione, dimensionare la posizione e stabilire il rischio da assumere, che deve sempre essere commisurato al capitale dedicato al trading secondo parametri ben precisi, consente di operare in modo più meccanico e in qualche misura meno discrezionale; in una parola avere un piano di trading rende la tua operatività meno attaccabile da emozioni come avidità e paura, veri e propri virus capaci, come dicevo, di compromettere le performances della migliore tra le strategie di trading.

Stay tuned

Rate this article

Capital Com is an execution-only service provider. The material provided in this article is for information purposes only and should not be understood as investment advice. Any opinion that may be provided on this page does not constitute a recommendation by Capital Com or its agents and has not been prepared in accordance with the legal requirements designed to promote investment research independence. While the information in this communication, or on which this communication is based, has been obtained from sources that Capital.com believes to be reliable and accurate, it has not undergone independent verification. No representation or warranty, whether expressed or implied, is made as to the accuracy or completeness of any information obtained from third parties. If you rely on the information on this page, then you do so entirely at your own risk.

Sei ancora alla ricerca di un broker di cui ti puoi fidare?

Unisciti agli oltre 610.000+ trader in tutto il mondo che hanno scelto di fare trading con Capital.com

1. Crea e verifica il tuo account 2. Effettua un deposito 3. Trova la tua opportunità