I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di rapida perdita di denaro a causa della leva finanziaria. Il 75% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre un rischio elevato di perdere denaro.
US Italiano

La Struttura Base della Tecnica delle Onde di Elliott

Da Bruno Moltrasio

09:00, 21 February 2024

La Struttura Base della Tecnica delle Onde di Elliott
La Struttura Base della Tecnica delle Onde di Elliott

In un precedente articolo abbiamo parlato della Teoria delle Onde di Elliott (TOE) e abbiamo introdotto questa interessante tecnica illustrandone le potenzialità dal punto di vista previsionale per intercettare non solo potenziali livelli di inversione del trend ma anche livelli dai quali la tendenza di fondo del mercato può essere ripresa dopo una correzione.

In questo articolo spiegheremo una delle parti più importanti della tecnica di Elliott, cioè quelle su cui poggia tutta la teoria, stiamo parlando della struttura base costituita da “onda impulsiva e onda correttiva”.

Se ti interessi di trading da un po’ di tempo e osservi i grafici dei vari titoli o derivati saprai che il mercato si muove per certi periodi in trend cui fanno seguito momenti di correzione terminati i quali la tendenza di fondo può riprendere vigore. Elliott classifica come onde impulsive i movimenti in direzione del trend mentre definisce le correzioni come onde correttive.

In pratica e per non lasciare spazio a dubbi, le onde impulsive sono quei movimenti che accompagnano la tendenza in atto, mentre le onde correttive sono quei movimenti che si sviluppano in direzione opposta al trend principale e che in un certo senso correggono gli eccessi del mercato e lo riportano verso livelli di equilibrio.

Vediamo nel dettaglio entrambe le strutture:

In un mercato in tendenza, sia esso rialzista o ribassista noteremo che i prezzi si muovono con strutture a 5 onde, mentre i movimenti correttivi saranno interessati principalmente da strutture a 3 onde. Questa è una differenza fondamentale nella TOE.

Nell’immagine che segue possiamo vedere la rappresentazione di un impulso al rialzo e di un impulso al ribasso. Come noterai tre delle cinque onde da cui è composto l’intero movimento si sviluppano in direzione della tendenza primaria (1-3-5), mentre due delle cinque onde (2-4) si muovono nella direzione opposta alla tendenza primaria, secondo lo schema di figura 1.

Figura 1. Schema di classificazione delle onde impulsive e delle onde correttive

Una volta completata la struttura impulsiva in 5 onde, i prezzi tenderanno a muoversi in senso opposto sviluppando il movimento contrario al trend principale di cui abbiamo parlato, vale a dire che si svilupperà un’onda correttiva.

Se l’onda impulsiva, come abbiamo visto, si sviluppa normalmente in cinque movimenti, Le onde correttive, nella maggior parte dei casi, si compongono invece in 3 sole onde, come possiamo vedere nell’immagine di figura 2:

Gold

2,421.66 Price
-0.200% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0194%
Commissione overnight su posizione corta 0.0112%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 0.30

US100

18,718.80 Price
+0.340% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0262%
Commissione overnight su posizione corta 0.0040%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 1.8

ETH/USD

3,768.29 Price
+7.550% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0616%
Commissione overnight su posizione corta 0.0137%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 6.00

BTC/USD

69,889.50 Price
+0.460% 1D Chg, %
Commissione overnight su posizione lunga -0.0616%
Commissione overnight su posizione corta 0.0137%
Ora commissione overnight 21:00 (UTC)
Spread 106.00

Figura 2: schema di un’onda correttiva in tre movimenti

Il lettore noterà che la struttura impulsiva è stata classificata con numeri, mentre la struttura correttiva viene identificata con lettere, è questa una distinzione basilare della teoria che serve proprio all’analista per distinguere fra loro le onde nel momento in cui opera la classificazione e analizza un determinato strumento finanziario.

Tutti gli impulsi sono dunque classificati con numeri, mentre le correzioni sono classificate con lettere.

Nell’immagine in figura 3 mostriamo quello che viene definito dalla teoria come “ciclo completo”, sottolineando che nella TOE il termine ciclo viene inteso come “ciclo struttura” e non”ciclo temporale”, cioè il ciclo si completa se e solo quando si realizzano tutti i movimenti previsti dalla struttura.

 

Figura 3. Un ciclo completo di onda impulsiva e correttiva

Nell’immagine in figura 3 è chiaramente mostrato come un ciclo completo sia composto da un impulso e una correzione, quindi da otto onde, cinque onde dell’impulso (1-2-3-4-5) più tre onde della correzione A-B-C).

Ci fermiamo qui con l’esposizione di questi concetti per dare al lettore la possibilità di studiarli e metabolizzarli invitandolo a cercare nei grafici che segue abitualmente questo tipo di classificazione.

Nei prossimi articoli aggiungeremo altri elementi di base per meglio comprendere come questa teoria possa essere di grande supporto nella lettura grafica degli strumenti che analizziamo.

 

Rate this article

The difference between trading assets and CFDs
The main difference between CFD trading and trading assets, such as commodities and stocks, is that you don’t own the underlying asset when you trade on a CFD.
You can still benefit if the market moves in your favour, or make a loss if it moves against you. However, with traditional trading you enter a contract to exchange the legal ownership of the individual shares or the commodities for money, and you own this until you sell it again.
CFDs are leveraged products, which means that you only need to deposit a percentage of the full value of the CFD trade in order to open a position. But with traditional trading, you buy the assets for the full amount. In the UK, there is no stamp duty on CFD trading, but there is when you buy stocks, for example.
CFDs attract overnight costs to hold the trades (unless you use 1-1 leverage), which makes them more suited to short-term trading opportunities. Stocks and commodities are more normally bought and held for longer. You might also pay a broker commission or fees when buying and selling assets direct and you’d need somewhere to store them safely.
Capital Com is an execution-only service provider. The material provided in this article is for information purposes only and should not be understood as investment advice. Any opinion that may be provided on this page does not constitute a recommendation by Capital Com or its agents and has not been prepared in accordance with the legal requirements designed to promote investment research independence. While the information in this communication, or on which this communication is based, has been obtained from sources that Capital.com believes to be reliable and accurate, it has not undergone independent verification. No representation or warranty, whether expressed or implied, is made as to the accuracy or completeness of any information obtained from third parties. If you rely on the information on this page, then you do so entirely at your own risk.

Sei ancora alla ricerca di un broker di cui ti puoi fidare?

Unisciti agli oltre 610.000+ trader in tutto il mondo che hanno scelto di fare trading con Capital.com

1. Crea e verifica il tuo account 2. Effettua un deposito 3. Trova la tua opportunità