La tua guida al trading USD/CAD

Fai trading di Cfd su USD/CAD e sulle altre principali coppie di valute, indici, azioni, criptovalute e commodities attraverso la piattaforma di Capital.com, senza commissioni e regolata da FCA e CySEC. Leva fino a 1:200 (solo per i professionisti) disponibile sul web e mobile.
Vai alla pagina dei mercati

Condividi articolo

La tua guida al trading USD/CAD

Fai trading di Cfd su USD/CAD e sulle altre principali coppie di valute, indici, azioni, criptovalute e commodities attraverso la piattaforma di Capital.com, senza commissioni e regolata da FCA e CySEC. Leva fino a 1:200 (solo per i professionisti) disponibile sul web e mobile. 

Perché la coppia di valute USD/CAD è importante?

La coppia di valute dollaro americano/dollaro canadese(USD/CAD) è una fra le più negoziate sul forex e rappresenta una quota significativa del trading giornaliero. È una coppia ugualmente apprezzata dai veterani del trading e dai principianti.

Orari di trading: 24/7, attiva nel Regno Unito dalle 8:00 alle 17:00

Orari di trading USD/CAD

Il mercato forex è disponibile 24 ore al giorno, ma il trading nel Regno Unito è attivo in particolare dalle 8:00 e diminuisce a partire dalle 17:00. Ovviamente, in alcuni momenti del giorno la coppia vede volumi maggiori, e ciò accade solitamente a ridosso dei più importanti annunci di mercato.

Storia di USD/CAD

Il dollaro americano non ha bisogno di alcuna introduzione e forma una coppia con quasi tutte le principali valute. Viene datato al 1792, quando il Congresso degli Stati Uniti coniò il dollaro americano come moneta di Stato. In alcuni Paesi funge anche da valuta legale, ed è ancora oggi considerato la valuta non-ufficiale di riserva del mondo.

Negli anni ’50 dell’Ottocento il Canada iniziò la transizione dalla sterlina coloniale al dollaro canadese decimalizzato. Il dollaro canadese è conosciuto anche come “Loonie”, è sempre stato legato all’USD fino al 1970, quando diventò una valuta a fluttuazione libera controllata dalla Bank of Canada.

Dati storici del cambio USD/CAD

Dati storici del cambio USD/CAD

Fattori che influenzano USD/CAD

Il ruolo dell’USD

Come valuta più negoziata al mondo, il dollaro americano viene influenzato da diversi fattori. Uno dei principali sono i report della US Federal Reserve Bank (Fed), informazioni che possono essere d’aiuto ai trader che vogliono capire in che modo può variare il mercato.

Il Bureau of Labour Statistics rilascia i dati relativi al cosiddetto ‘Non-Farm Payroll’, di solito il primo venerdì del mese. I dati possono produrre volatilità nel valore del dollaro e, in questo modo, influenzare la coppia USD/CAD.

Come per tutte le valute, eventi politici ed economici e crisi occasionali possono giocare un ruolo importante nelle fluttuazioni di cambio. Le notizie sullo stato dell’economia e della politica degli Stati Uniti sono disponibili a qualsiasi ora e dovrebbero essere seguite con attenzione per essere sempre aggiornati sui fattori che possono influenzare i mercati.

Il ruolo del CAD

La Bank of Canada è il fattore che può influenzare maggiormente il dollaro canadese. Promulga politiche volte a promuovere una crescita nell’economia e nell’occupazione, anche se non interviene direttamente sulla valuta dal 1998.

Il Canada è un Paese esportatore di materiali e materie prime come legname, cereali, minerali e petrolio. Il fatto di essere così vicino agli Stati Uniti non ha fatto che potenziare l’import/export canadese, oltre ad aiutare il dollaro canadese a mantenersi forte sul forex.

Come fare trading di Cfd su USD/CAD

Un trader individuale può fare trading USD/CADsia tramite un contratto forex, sia con un contratto per differenza (Cfd) e negoziare sulla differenza di prezzi.

Un Cfd è uno strumento finanziario, utilizzato tipicamente da un broker e da un investitore, basato sul fatto che un broker acconsenta a pagare al posto del trader la differenza di valore di un sottostante fra l’apertura e la chiusura di una negoziazione. I Cfd possono essere utilizzati sia per posizioni ‘lunghe’ (se credi che il prezzo crescerà), sia per posizioni ‘corte’ (se credi che il prezzo diminuirà). È considerato un investimento, o negoziazione, a breve termine, poiché i Cfd tendono ad essere utilizzati entro un periodo di tempo limitato.

Negozia US Dollar / Canadian dollar CFD

1m
5m
15m
30m
1H
4H
1D
1W

Ad esempio, per negoziare sull’USD/CAD con i Cfd, negozi sulla direzione dell’asset sottostante. Se credi che l’USD crescerà, acquistando i Cfd aprirai una posizione lunga. Se invece credi che L’USD perderà valore rispetto al CAD, allora aprirai una posizione corta vendendo i Cfd.

Perché fare trading di Cfd sull’USD/CHF con Capital.com?

Tecnologia avanzata di I.A. (intelligenza artificiale): una newsfeed simile a quella di Facebook fornisce agli utenti contenuti unici e personalizzati a seconda delle preferenze. Se il trader prende una serie di decisioni basandosi su bias, l’innovativa SmartFeed mette a sua disposizione materiale selezionato per lui. La rete neurale analizza i comportamenti all’interno dell’App, suggerisce video, articoli e notizie per migliorare la propria strategia di investimento. 

Fare trading con un margine: con Capital.com puoi fare trading con un margine (20:1 per l’USD/CAD).

Fare trading sulla differenza: facendo trading di Cfd sull’USD/CAD si negozia sulla crescita o sulla discesa del suo valore. Il trading di Cfd non è diverso da quello tradizionale per quanto riguarda le strategie associate. Un trader di Cfd può prendere una posizione ‘lunga’ o ‘corta’, stabilire limiti e stop losse applicare scenari di trading allineati ai propri obiettivi. 

Analisi complessiva a supporto del trading: la piattaforma web permette ai trader di dare forma alle proprie analisi di mercato e consente previsioni con indicatori tecnici. Ad esempio, un trader potrebbe scegliere di avere come dati principali del proprio feedle analisi di mercato e le previsioni dell’USD/CAD. Capital.com fornisce anche aggiornamenti live e diverse tipologie di grafici disponibili su desktop, iOS e Android.

Sicurezza: Capital.com dà particolare importanza alla sicurezza. Autorizzata da CySEC e da FCA, agisce nel rispetto di tutte le normative e dà sempre la precedenza alla sicurezza dei dati dei propri clienti. La società consente il ritiro dei soldi 24/7 e conserva i fondi dei trader in conti bancari separati.

Per chi è nuovo al mondo del forex, questo mercato all’inizio può forse intimidire. Tuttavia, dopo averne assimilato le basi, ci si accorgerà che il forex è, in realtà, piuttosto simile agli altri mercati. Ci sono solo alcune importanti differenze.

Dato che non esiste una piattaforma centrale ed è un mercato guidato dalle maggiori istituzioni finanziarie del mondo, i volumi possono essere molto elevati rispetto a quelli degli altri mercati. Questo non solo abbassa il costo complessivo per i trader, ma rende anche più semplice entrare e uscire da una negoziazione.

Un pip non è altro che il più piccolo incremento del traffico nel forex. Sta per “percentage in point”. Ad esempio, la coppia GBP/JPY, ovvero sterlina britannica/yen giapponese, è quotata a due punti decimali, quindi un pipè la quantità più piccola che possa essere aggiunta o sottratta da questo numero.

La risposta è semplice: no. Noi di Capital.com guadagniamo dallo spread denaro-lettera. Ci differenziamo dal trading tradizionale dove il broker matura una commissione su ogni acquisto e vendita a cui il cliente partecipa.


Condividi articolo